rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Cronaca

Erano il terrore dei supermercati, in manette due specialisti del taccheggio

Arrestati due cittadini romeni di 23 e 39 anni. Martedì hanno colpito il Prix, l'Eurospin, l'In's e lo Spak dove è intervenuta una pattuglia delle volanti della polizia per bloccarli

TREVISO Pacchi di caffè, bottiglie di liquori, affettati, insaccati, cibo di vario genere: un bottino di varie centinaia di euro quello fatto sparire da due specialisti del taccheggio dagli scaffali del supermercato Prix di Dosson, l'Eurospin di Sant'Antantonino, l'Ins's di via Venier ed infine lo Spak di via San Pelajo. Questa è stata solo l'ultima tappa del raid messo a segno martedì, tra la mattinata ed il pomeriggio, da due cittadini romeni, pregiudicati e senza fissa dimora, che sono stati arrestati dalle volanti della polizia di Treviso. A finire in manette R.M.P., 39 anni, M.M.S., 23 anni, già noti alle forze dell'ordine per aver colpito nelle scorse settimane nella zona di Mestre. La tecnica utilizzata dai taccheggiatori seriali era la seguente: un ladro indossava una maglia in microfibra da ciclista sotto la giacca e usava la tasca posteriore per nascondere la refurtiva mentre il complice faceva da palo. Decisiva nella loro cattura la prontezza di una pattuglia della polizia che aveva già controllato i due ladri la scorsa settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erano il terrore dei supermercati, in manette due specialisti del taccheggio

TrevisoToday è in caricamento