Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Corso del Popolo

Ruba 700 euro in profumi da "Coin", 20enne arrestata dalla polizia

L'episodio martedì pomeriggio. La responsabile del reparto profumeria, insospettita dal fatto che la donna era stata vista entrare e uscire più volte da camerini di prova dentro a cui erano stati poi ritrovate placche anti taccheggio

Cercava di svignarsela con profumi per un valore di poco superiori ai 700 ero rubati all'interno del negozio "Coin" di Corso del Popolo a Treviso ma è stata bloccata da una pattuglia della polizia intervenuta dopo la segnalazione arrivata dalla responsabile del reparto profumeria Coin, insospettita dal fatto che la donna era stata vista entrare e uscire più volte da camerini di prova dentro a cui erano stati poi ritrovate placche anti taccheggio. Si tratta di M.I., 20enne di origine moldava, arrestata nel pomeriggio di ieri, martedì, e che stamattina è comparsa davanti al giudice per la convalida e il giudizio per direttissima, rinviato dopo la richiesta del difensore d'ufficio, l'avvocato Salvatore Cianciafara, di termini a difesa. Nei confronti della giovane, che avrebbe problemi di tossicodipendenza, è stata disposta la misura cautelare dell'obbligo di dimora nel Comune di Treviso e quello di presentazione giornaliera in Questura.

I fatti sono avvenuti a metà pomeriggio di ieri, martedì  26 novembre. La ragazza, che ha precedenti di Polizia per furti avvenuti proprio da Coin e che recentemente è stata condannata a 1 anno e sei mesi di reclusione con la sospensione della pena per una rapina avvenuta a Mestre, era stata notata all'interno dello store da una commessa che l'aveva riconosciuta come l'autrice di altri "raid" avvenuti in passato in vari reparti del grande magazzino. Inizialmente la segnalazione alla Polizia riguardava due soggetti ma poi è stato appurato che M.I. era entrata in azione da sola.

All'arrivo della volante la ragazza, che era ancora all'interno di Coin, è rapidamente uscita cercando di incamminarsi verso la stazione ferroviaria. Ma è stata bloccata dagli agenti che, durante la perquisizione, le hanno trovato nella borsa 7 confezioni di costosi profumi da donna per un valore di 703 euro. M.I. ha subito ammesso la propria responsabilità aggiungendo che altra refurtiva, tra cui alcune paia di costosi occhiali da donna di marca sempre frutto di furti ai danni dello stesso esercizio commerciale, erano nascosti nella camera d'albero che stava utilizzando presso un hotel vicino all'ospedale di Treviso Ca' Foncello. Una volta scattate le manette era stata disposta la custodia in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba 700 euro in profumi da "Coin", 20enne arrestata dalla polizia

TrevisoToday è in caricamento