rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Caos nei bus e risse: genitori e figli in comando, lacrime e delusione

Denunciati dalla polizia locale un 16enne ed un 17enne che dovranno rispondere di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e rissa. Un 22enne di Cornuda, tra i più attivi della gang, non si è presentato e risulta irreperibile

Sono stati convocati nei giorni scorsi e ieri, lunedì 27 settembre, si sono presentati al comando della polizia locale di Treviso, in via Castello d'Amore: parliamo dei protagonisti di alcuni disagi provocati a bordo delle navette scolastiche di Mom, soprattutto nei pressi dell'istituto "Giorgi", e finiti nella rete di un controllo, lo scorso sabato 18 settembre.

Un primo ragazzo, 16enne, si è presentato con la madre, del tutto ignara di quanto il figlio aveva combinato: è scoppiata in lacrime quando al ragazzo è stata notificata una denuncia per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Lo studente aveva aggredito uno degli agenti durante il controllo. Il secondo ragazzo, un 17enne, è stato invece denunciato per rissa: era accompagnato dal padre, anche lui all'oscuro del comportamenti del figlio. Il terzo giovane denunciato, un marocchino 22enne di Cornuda, non si é presentato al comando e sarebbe irreperibile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos nei bus e risse: genitori e figli in comando, lacrime e delusione

TrevisoToday è in caricamento