menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treviso Street Food & Jazz: oltre duemila presenze in città

Il bilancio dell'amministrazione comunale sul grande evento organizzato il 3 e 4 maggio per le vie del centro storico

TREVISO - Duemila presenze per "Treviso Street Food & jazz" la due giorni di cibo e musica che si è tenuta il 3 e 4 maggio nel capoluogo della Marca trevigiana. Dopo il successo del concerto di Kenny Barron e Dave Holland che si è tenuto il 30 aprile al teatro “Mario del Monaco” e che ha fatto registrare un altissima affluenza di pubblico, nel weekend sono state molte le persone venute anche da fuori provincia ad assistere ai concerti che si sono tenuti nelle piazze cittadine.

“Dopo Treviso Fior di città, la città ha dato prova di essere pronta ad ospitare i grandi eventi. Con il concerto di Kenny Barron e Dave Holland e con “Treviso Street Food&Jazz” siamo entrati a far parte, accanto a città come Londra e Parigi, del circuito internazionale del jazz. Si tratta di una conquista importante per Treviso sia sotto il profilo artistico che turistico – fa sapere il sindaco di Treviso Giovanni Manildo – La creazione di grandi eventi capaci di rilanciare l’immagine di Treviso e attrarre in città nuovi turisti e spettatori costituisce uno degli obiettivi strategici del nostro programma di mandato. Inoltre gli eventi che il comune ha realizzato per celebrare l’International Jazz Day nascono da una bella collaborazione con molti attori privati, dai ristoratori ai musicisti che hanno voluto credere in questa proposta. Solo in questo modo, attraverso la collaborazione di tutti, è possibile costruire una Treviso ancora più viva”.

L'evento patrocinato dal Comune è stato realizzato grazie all'impegno dell'assessorato alle politiche culturali con la  collaborazione del conservatorio di musica "Agostino Steffani" diretto dal maestro Paolo Troncon e grazie alla partecipazione di Med, osteria Divino, Basilico 13 e Bar Borsa. Ad alternarsi nella due giorni di food e jazz le esibizioni di diversi artisti locali: dalla Steffani Big Band, a Bortolanza & friends fino alla Blue Note ensamble che ha chiuso l’evento con il concerto che si è tenuto in Piazza Borsa.  "Siamo soddisfatti, il bilancio di questa due giorni mi sembra più che positivo. Nonostante la pioggia di sabato l’affluenza nella piazze e nei luoghi dove si è tenuta la manifestazione è stata buona. Oggi poi con il sole le cose sono andate ancora meglio – commenta l’assessore alla cultura del Comune di Treviso Luciano Franchin –  Ciò che più mi ha colpito sono stati i molti commenti positivi delle persone che ho incontrato. Ci dicono di andare avanti e ci incoraggiano a continuare su questa strada. L’impressione che ho, dopo aver parlato con molti cittadini, è che sia proprio questo che la città ci chiede. Creare eventi di qualità in grado di portare nuova vita in città e nuove occasioni di rilancio del centro e delle attività che lo popolano. L’appuntamento ora – chiude Franchin – è con i grandi eventi estivi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zona gialla dal 26 aprile, Confcommercio: «Grande iniezione di fiducia»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento