Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca San Pelaio / Viale della Repubblica

Inseguimento in viale della Repubblica, latitante arrestato dalla polizia

In cella a Santa Bona, su ordine di carcerazione della Procura della Repubblica di Pavia, P.E., trentacinquenne albanese pluripregiudicato. Ha tentato la fuga al semaforo all'incrocio con viale Monfenera ma è stato fermato poco dopo

Martedì scorso gli agenti delle volanti di Treviso sono riusciti a catturare un latitante su cui pendeva da tempo un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Pavia. A finire in cella P.E., 35enne albanese, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.

L'arresto è avvenuto al termine di un rocambolesco inseguimento. L’uomo era stato notato da una pattuglia delle volanti mentre transitava in viale della Repubblica a velocità sostenuta, a bordo di un veicolo di grossa cilindrata. Insospettiti dalla condotta di guida dello straniero, gli agenti hanno invertito la direzione di marcia del mezzo d’Istituto notando che nel frattempo l’uomo, ha simulato di svoltare su viale Monfenera portandosi sulla corsia preselettiva per continuare invece la corsa su viale della Repubblica nonostante il semaforo rosso.

Immediatamente inseguito dagli agenti, l’uomo è stato raggiunto e fermato poco più avanti, senza dare nessuna valida giustificazione sulle manovre pericolose con cui si è esibito e sostenendo di trovarsi in Italia per le vacanze estive. Da un primo controllo ai documenti l’uomo è risultato negativo al controllo di polizia ma gli agenti, insospettiti dall’atteggiamento dello straniero, hanno proceduto ad accompagnarlo in Questura per approfondire gli accertamenti.

Dagli stessi emergeva che l’uomo, con al seguito una cospicua somma di denaro contante di cui non ha saputo giustificare la provenienza, risulta avere una serie di alias gravati da numerosi pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona, nonché destinatari di un ordine di cattura per una serie di condanne passate in giudicato emesse dai Tribunali di Milano e Pavia. Al termine delle operazioni, il trentacinquenne è stato accompagnato nel carcere di Treviso dove sconterà una pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento in viale della Repubblica, latitante arrestato dalla polizia

TrevisoToday è in caricamento