Cronaca

Rompe la milza alla "ex" durante un pestaggio, dura sentenza per un infermiere

L'uomo, un 44enne di Treviso, è stato condannato a sei anni e sei mesi per maltrattamenti e lesioni personali gravissime. Nel 2019 avrebbe causato alla compagna l'asportazione dell'organo

Condanna esemplare all'uomo che maltrattava la ex compagna e che le ha rotto la milza a calci

E' una condanna esemplare quella inflitta a D.L., l'infermiere dell'ospedale di Treviso a processo per aver preso a botte, veri e propri violentissimi pestaggi, la ex compagna di qualche anno più vecchia di lui. Durante uno deì questi avrebbe provocato lesioni alla milza della donna, talmente gravi che l'organo è stato asportato. Sei anni e sei mesi la pena inflittagli dal collegio del Tribunale di Treviso per maltrattamenti, lesioni personali gravissime e per non aver rispettato le prescrizioni del giudice, che nel ottobre del 2019 aveva deciso per l'inasprimento della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla parte offesa, di fatto aggirato dall'uomo, in custodia cautelare in carcere, revocata un anno dopo e trasformata in obbliga di dimora nel comune di Penne, in provincia di Pescara, dove il 44enne risiede tutt'ora insieme all'anziano madre. Inoltre l'infermiere dovrà pagare una provisionale, immediatamente esecutiva, di 15 mila euro, con il risarcimento dei danni che dovrà essere stabilito in un distinto procedimento civile.

L'uomo era a processo per essersi trasformato in una belva per effetto dell'alcol. Per sette mesi la donna, 48enne, è stata l'oggetto della violenza verbale e fisica di lui. Che l'ha sbattuta fuori di casa insultandola pesantemente, costringendola a cercare una soluzione abitativa di fortuna, aggredendola fisicamente e rompendole il telefono con cui, il 18 settembre del 2019, finalmente si decide a chiedere aiuto allertando le forze dell'ordine. Il fatto più grave avviene nella stessa giornata: in preda ai fumi dell'alcol infierisce contro la compagna, presa a calci in bagno e spinta a terra contro la lavatrice. E' in quella occasione, con una serie di calci diretti allo stomaco, che l'uomo avrebbe provocato la rottura della milza della compagna. Ora il 44enne è atteso anche dal procedimento disciplinare che verrà instaurato dalle Usl 2.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rompe la milza alla "ex" durante un pestaggio, dura sentenza per un infermiere

TrevisoToday è in caricamento