menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Manildo durante la firma

Il sindaco Manildo durante la firma

Il sindaco Manildo aderisce alla campagna contro l'abbandono di animali domestici

'Il tuo posto è sempre accanto a noi': questo il titolo della campagna organizzata dal Ministero della Salute. Solo nel 2015 infatti, secondo le associazioni animaliste, sono stati quasi 65mila gli abbandoni in tutto il territorio nazionale

TREVISO Il sindaco di Treviso Giovanni Manildo ha aderito lunedì alla campagna 'Il tuo posto è sempre accanto a noi' lanciata dal Ministero della Salute contro l’abbandono di animali domestici. Un invito sostenuto anche dall’ANCI, l’associazione nazionale dei comuni italiani. L’abbandono di cani, specialmente nei mesi estivi, è infatti ancora purtroppo una triste realtà. Solo nel 2015, secondo le associazioni animaliste, sono stati quasi 65mila gli abbandoni in tutto il territorio nazionale. Solo nelle ultime settimane sul territorio comunale se ne sono verificati cinque, animali poi presi in carico dal Comune di Treviso e messi in sicurezza presso il canile di Ponzano.

Chi abbandona un animale va individuato e punito - ha dichiarato il sindaco di Treviso Giovanni Manildo - Un animale domestico è a tutti gli effetti un componente della nostra famiglia. La sua presenza è sinonimo di allegria durante l’anno, tutto, non solo come regalo di Natale. Abbiamo nei loro confronti un grande debito di riconoscenza. L’appello ai cittadini è di collaborare anche con la nostra polizia locale e con l’Ufficio Ambiente segnalando comportamenti scorretti”. “L’impegno dell’amministrazione comunale sul punto è costante nel corso dell'anno – ha dichiarato l’assessore ai beni ambientali Luciano Franchin – Grazie alla collaborazione e a un grande impegno dell’Enpa, e delle associazioni che si occupano delle adozioni e che hanno creato una maggiore informazione sul tema, abbiamo constatato, negli anni, una diminuzione dei casi di allontamento durante la stagione estiva. Certo l’obiettivo è di raggiungere lo zero assoluto".

Si ricorda infine che ai sesni art. 727 C.P "chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini alla cattività è punito con l'arresto fino ad un anno e con l'ammenda da 1000 Euro a 10.000 Euro". Il Regolamento Comunale "Tutela e Benessere Animali" prevede altresì una sanzione amministrativa che va da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 Euro, nel caso di mancata custodia dell'animale.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Notizie

Bollo auto 2021: il Veneto proroga la scadenza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento