Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Venditori abusivi in centro storico a Treviso, multati dalla polizia locale

Un 23enne di Torino minacciava i passanti che non acquistavano cartoline. Sequestrate e collane e braccialetti ad un altro giovane in Piazza Pola

Insisteva con petulanza fermando tutti i passanti per chiedere offerte in cambio di cartoline ma chi non gli dava soldi veniva seguito anche con fare minaccioso e qualche parola di troppo. Per questo motivo il nucleo di sicurezza stradale della Polizia Locale ha sanzionato e interrotto l'attività illecita portata avanti da un ragazzo di 23 anni di Torino, senza fissa dimora, con precedenti penali per furto e con a carico vari fogli di via da numerose città in tutta Italia.

«Alcuni residenti e commercianti di via XX Settembre hanno segnalato ieri pomeriggio la presenza di questo giovane che importunava i passanti con fare a volte minaccioso nel caso in cui non ricevesse offerte per cui l'intervento degli agenti è stato immediato con il sequestro delle cartoline e la sanzione di 150 euro -spiega il comandante della polizia locale di Treviso, Andrea Gallo- È bastato ciò per interrompere l'attività non autorizzata, allontanare il giovane e riportare tranquillità sulla quella via».

Un secondo intervento è avvenuto, sempre ieri pomeriggio, in Piazza Pola: la merce è stata sequestrata a un cittadino senegalese che proponeva la vendita di collane e braccialetti ai passanti. Anche in questo caso l'intervento del nucleo operativo nel centro storico è stato immediato grazie alle segnalazioni dei commercianti della zona ma anche alla velocità delle mountain bike elettriche. Così il venditore abusivo è stato bloccato e sanzionato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venditori abusivi in centro storico a Treviso, multati dalla polizia locale

TrevisoToday è in caricamento