Detenuto si uccide nel carcere di Santa Bona, indaga la Procura

Marco Antonio Fasan, 37enne veneziano di origini cilene, è stato trovato senza vita in una cella di isolamento. Si è impiccato con una felpa ma alcuni lividi sul corpo hanno indotto gli inquirenti ad aprire un'inchiesta

Il carcere di Santa Bona

La Procura di Treviso ha aperto un fascicolo d'indagine sulla tragica scomparsa, avvenuta lunedì scorso, di Marco Antonio Fasan, 37enne veneziano di origini cilene. L'uomo, soprannominato "Checco", è stato trovato senza vita in una cella di isolamento del carcere di Santa Bona dove si trovava a scontare una pena di un anno e quattro mesi di reclusione. Il 37enne si è impiccato, utilizzando la felpa di una tuta, ma alcuni lividi rilevati sul corpo e una mano, quella sinistra, fasciata per una ferita, hanno indotto gli inquirenti ad aprire un'inchiesta. Per questo motivo, su disposizione del pm De Dona', l'anatomopatologo Alberto Furlanetto eseguirà un esame autoptico sul cadavere dell'uomo. La fidanzata di Fasan, dopo aver dovuto riconoscere il cadavere del compagno, ha deciso di rivolgersi ad un legale, in particolare l'avvocato Mauro Serpico. Sembra che il 37enne, in cella per dei tentativi di rapina, fosse finito in isolamento dopo una violenta lite con i compagni di cella.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Diocesi di Treviso, nominati i nuovi sacerdoti della provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento