rotate-mobile
Cronaca

Addio a Giorgio Banderali, storico capo di gabinetto del Comune di Treviso

Dal 1994 al 2014 è stato a capo dello staff dell'ex sindaco Giancarlo Gentilini e per 38 anni ha lavorato negli uffici comunali. Colpito da un ictus, è morto durante una delicata operazione chirurgica a cui i medici del Ca' Foncello lo hanno sottoposto per cercare di salvargli la vita

E' stato trasportato mercoledì sera in ospedale, per un lieve malore, ma durante la notte la sue condizioni si sono improvvisamente aggravate. Malgrado un intervento d'urgenza, stamattina, 19 maggio, il suo cuore ha cessato di battere. Grande cordoglio a Treviso per l'improvvisa scomparsa, all'età di 72 anni di Giorgio Banderali, storico capo di gabinetto del Comune di Treviso dal 1994 al 2014, quelli del ventennio leghista. Per ben 38 anni Banderani ha lavorato al servizio dell'amministrazione pubblica comunale del capoluogo, prima all'ufficio tributi (era il 1978), poi all'ufficio anagrafe e infine alla segreteria generale. 

Uomo di grande cultura era stato capace, sin da subito, di interpretare e comprendere il cambio di passo imposto dell'elezione diretta del sindaco. «Era una brava e buona persona - lo ricorda Gentilini -  Negli ultimi anni era stato alle prese con una malattia che gli aveva fatto fare "dentro e fuori" dall'ospedale ma aveva continuato a rappresentare un punto di riferimento per le associazioni della cultura cittadina tanto che, per quanto in pensione, era impegnato in prima persona per il recupero di pezzi della Treviso storica, come la "rosta" della Pescheria». Giorgio Banderali lascia la moglie Silvia e le due figlie 20enni.

Il funerale si terrà lunedì prossimo, 23 maggio, alle ore 16, presso tempio di San Nicolò a Treviso.

IL CORDOGLIO DEL SINDACO CONTE PER LA SCOMPARSA DI GIORGIO BANDERALI A nome della comunità trevigiana esprimo il più sentito cordoglio per la morte di Giorgio Banderali, già Capo di gabinetto del sindaco del Comune di Treviso dal 1994 fino al 2014. Banderali è stato per 38 anni una delle colonne portanti del Comune di Treviso, prestando servizio con una professionalità, una passione e una dedizione che lo hanno reso un modello e un punto di riferimento per i cittadini, gli Amministratori e per tutti coloro che si interfacciavano quotidianamente con la “macchina” comunale. Un uomo straordinario, garbato e disponibile, che dopo la lunga militanza a Ca’ Sugana è stato un sempre attivo e presente nell’associazionismo. Un abbraccio alla famiglia.

Ciao Giorgio, sei stato una persona molto importante per la città di Treviso, colonna portante del Comune, sempre gentile, preparato, coltissimo, disponibile e molto educato. Ti devo molto e grazie ai tuoi aiuti per le traduzioni di latino e greco sono riuscita a diplomarmi al Liceo e soprattutto ad amare gli studi classici. Mi mancherai molto. Un abbraccio alla tua famiglia: ha scritto Antonella Tocchetto su Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Giorgio Banderali, storico capo di gabinetto del Comune di Treviso

TrevisoToday è in caricamento