menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esame di teoria "suggerito", 20enne nei guai

L'episodio è avvenuto martedì mattina presso la sede della Motorizzazione Civile di Treviso. Il giovane è stato sorpreso da una esaminatrice perchè parlava da solo

Martedì mattina alle 9.25, una volante della polizia è intervenuta presso la Motorizzazione Civile di Treviso, dove si stava svolgendo l’esame teorico per il conseguimento della patente di guida attraverso computer e cuffia sonora. L’esaminatrice ha indicato ai poliziotti un candidato che bisbigliava da solo. Insospettita da tale situazione si era avvicinata sentendo che il giovane diceva le seguenti frasi: ”abbassati che non vedo; inquadra meglio; questa è vera, questa è falsa”. Gli agenti hanno fatto accomodare l'aspirante alla patente in un’altra sala, per identificarlo.

Si trattava di K.L., 20enne di Treviso, il quale consegnava una telecamera collegata a componenti elettronici con antenna, attaccati alla pelle con nastro adesivo, e collegata con bluetooth oltre ad una scatoletta con led e sim card. Il giovane, portato in Questura, è stato sottoposto ad ulteriori controlli e denunciato per tentata truffa aggravata in concorso. Sono in corso ulteriori accertamenti per  identificare gli altri coinvolti, tra cui il fantomatico suggeritore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento