menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La micia cerca riparo dalla neve

La micia cerca riparo dalla neve

Allerta meteo per neve e gelo fino alla mattinata di sabato

Secondo le previsioni di Arpav la fase più intensa dell'ondata di maltempo è prevista tra giovedì e le prime ore di venerdì 2 marzo. Bus della Mom bloccato dalla neve tra Trevignano e Montebelluna. Soppresso un treno tra Treviso e Lancenigo

TREVISO Neve e gelo in Veneto anche domani: la fase più intensa è prevista tra giovedì e le prime ore di venerdì 2 marzo.  Il Centro decentrato della Protezione civile del Veneto, in considerazione delle previsioni metereologiche diffuse dal centro Arpav di Teolo che segnalano nevicate e gelate in particolare in pianura, invita tutti gli enti interessati ad attivarsi con mezzi e materiali per garantire viabilità e sicurezza. Lo stato di attenzione permane sino alle ore 8 di sabato 3 marzo. Eventuali situazioni di emergenza e criticità possono essere segnalate al numero verde 800 990 009.

LA SITUAZIONE A TREVISO Continua il lavoro dei volontari della protezione civile e degli operai del settore lavori pubblici del Comune di Treviso. “Abbiamo fatto una ricognizione dell’intero territorio comunale, centro e quartieri e posso dire con piacere che tutte le vie principali sono libere e pulite – fa sapere l’assessore Ofelio Michielan - Da questa notte i mezzi sono attivi e hanno sparso per le vie della città decine di quintali di sale dei 500 che abbiamo a disposizione. Piuttosto devo dire che mi ha commosso vedere i ragazzi che all’uscita da scuola si tiravano le palle di neve…come sempre sono loro a dirci come rendere più leggeri alcuni momenti impegnativi. Stiamo ricevendo alcune segnalazioni dai cittadini e per ognuna stiamo disponendo contromisure adeguate e mirate. A me personalmente è arrivato anche qualche messaggio divertente. Qualche residente mi ha detto che in Pescheria c’era più sale che neve. Detto questo sento di ringraziare soprattutto i volontari e tutte le persone che stanno lavorando in questa emergenza. Il Comune di Treviso era preparato e continuerà ad esserlo”.

unnamed-71-46

LA SITUAZIONE A MONTEBELLUNA Sono finora 135 (e 50 quelli previsti entro questa sera) i quintali di sale sparsi nelle strade del territorio comunale di Montebelluna sotto il coordinamento del Servizio di Viabilità ed in collaborazione con la Protezione civile. Viste le previsioni nevose, fin dalla serata di ieri, mercoledì 28 febbraio, è stato attivato il Piano neve che ha visto interventi di spargimento materiali antisdrucciolo nella zona collinare, sul Montello e a Mercato Vecchio, da parte di due mezzi della ditta esterna incaricata. Quindi, nelle prime ore del mattino di oggi, dalle 7.00 circa, le operazioni di spargimento di sale sono state avviate nella zona ospedale, nel PUT e nelle arterie principali del centro mettendo in sicurezza gran parte del territorio comunale. Il territorio comunale è stato suddiviso in quattro macro aree in cui sono intervenuti i mezzi spargisale: Giarda/Caonada, Biadene/Pederiva, Busta/San Gaetano e Contea/Posmon. Lo spargimento è stato condotto da parte dei 4 mezzi della ditta esterna incaricata, cui si sono aggiunti, intorno alle 9.00, i 2 mezzi gestiti dagli operai comunali. Operative, fin dalla mattinata, anche due squadre della Protezione civile, intervenute nelle aree centrali e nelle piazze della città. Da metà mattinata le operazioni si sono spostate nelle vie meno centrali, mentre sono ora in corso le operazioni di spargimento nelle vie terziarie più periferiche. Spiega l‘assessore ai lavori pubblici, Michele Toaldo: “ Nonostante gli iniziali ma inevitabili momenti di disagio presto risolti, il Piano neve, attivato con tempestività, ha funzionato e non si segnalano particolari criticità. Segnalazioni sono pervenute al Comune, soprattutto da parte di chi utilizzava strade secondarie e private. Le operazioni proseguiranno per tutta la giornata e, nella parte serale, con l’abbassamento delle temperature, si concentreranno nella parte collinare, nel Montello e a Mercato Vecchio”. Le segnalazioni per indicare la presenza di neve o ghiaccio o per richiedere l’intervento di sgombero neve e spargimento materiali antisdrucciolo possono essere fatte chiamando il numero 0423 22170 (Magazzini Comunali).

LA SITUAZIONE DEL TRASPORTO PUBBLICO Aggiornamento ore 14.40. La Sala Controllo Esercizio di Mom, centrale operativa che controlla in tempo reale tutte le corse sulla rete, ha iniziato l'operatività alle 5 del mattino. Considerate le previsioni meteo avverse, l'allerta su tutta la rete è da giorni massima. A causa delle condizioni del manto stradale, specie nella viabilità minore e in pedemontana, si sono verificate alcune problematiche. Ad esempio mezzi bloccati per incidenti, dovuti ad autoveicoli che si sono in traversati, occupando la carreggiata. Tuttavia non è stato registrato nulla di significativo. Unica problematica da segnalare sulla linea 112, da Montebelluna a Trevignano: nell'incrociare un mezzo pesante che proveniva nella direzione opposta, il bus ha accostato verso il ciglio rimanendo bloccato a lato della strada. Nessun problema è stato riportato dall'unico passeggero a bordo: si è fermato un bus MOM che lo ha riportato a Montebelluna in pochi minuti. In via precauzionale, specialmente nella pedemontana, sono stati prevalentemente messi su strada mezzi fino a 12 metri per evitare eventuali problemi di stabilità. La rete di comunicazione ha funzionato: è infatti arrivata con il necessario preavviso la comunicazione da parte di Trenitalia della soppressione di uno dei treni sulla tratta Lancenigo-Treviso, utilizzato dagli studenti abbonati MOM. L'azienda ha provveduto a inviare sul posto i bus sostitutivi in tempo utile per l'uscita da scuola. Test superato anche in condizioni estreme per il nuovo servizio modificato proprio da oggi sulla Linea 21, che non arriva più a Preganziol ma si attesta a San Lazzaro, e per la linea 8E che effettua il collegamento diretto Treviso-Mestre-Venezia, grazie alla sinergia tra MOM e AVM/ACTV. Tutte le corse si sono svolte con regolarità e la clientela ha trovato informazioni capillari sia alle fermate che a bordo dei mezzi grazie alla presenza dei verificatori. Verso le 12.00 la situazione si è normalizzata e sono stati progressivamente recuperati gli eventuali ritardi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

A Pederobba è il giorno del taglio del nastro per il nuovo IperTosano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento