rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Cronaca

Truffa delle criptovalute, effettuati sequestri per quasi 2 milioni di euro

I provvedimenti della Guardia di Finanza di Treviso sono stati eseguiti nei confronti di Mauro Rizzardo, uno dei fondatori della New Financial Technology, del fratello Simone Rizzato, residente a San Giorgio delle Pertiche (Padova) e di Daniel Pianon, un ex dirigente Nft di Roncade

Quasi 2 milioni di euro, che sarebbero stati prelevati dai conti della società ma utilizzati per comperare macchine di lusso, costuire una azienda vitivinicola, acquistare immobili e terreni e trasformati nel valore commerciale di 8 orologi di lusso, oltre a denaro contante. E' quanto la Guardia di Finanza di Treviso, impegnata nelle indagini sulla New Financial Technology, la società di diritto inglese attiva nel mercato della criptovalute e che avrebbe truffato una vastissima platea di investitori (si parla di almeno 6 mila persone, mettendo a segno un "colpo" da quasi 300 milioni di euro), ha sequestrato a tre deille circa 20 persone che risultano attualmente indagata dalla Procura di Treviso. 

Si tratta di Mauro Rizzato, 55 enne di Treviso, del fratello Simone Rizzato, 49enne residente a San Giorgio delle Pertiche (in provincia di Padova) e Daniel Pianon, 40enne di Roncade. Per tutti loro l'accusa (per Mauro Rizzato, socio fondatore di Nft con Christian Visentin e Emanuele Giullini, con questi ultimi due che si troverebbero a Dubai il primo in libertà e il secondo libero su cauzione dopo l'arresto della scorsa settimana, ci sarebbe anche l'associazione a deliquere finalizzata alla truffa) è quella di reimpiego in attività economiche di profitti illeciti. Perquisite anche le abitazioni di tre figure di secondo piano della società finanziaria: si tratta di una agente di 40enne di Roncade, agente di Nft, di un'altro agente, un 39enne di Trevignano, e di un ex dirigente veneziano di 49 anni. Dalle loro casa sono stati presi computer, telefonini e varia documentazione che gli inquirenti ritengono possa essere della massima importanza. I tre risultano iscritti nel fascicolo aperto dai sostituti procuratori di Treviso Giulio Caprarola e Michele Permunian per abusivismo finanziario. 

Simone Rizzato, che non ha avuto ruoli all'interno della New Financial Technology, avrebbe distratto dai conti sociali circa 800 mila euro. I soldi, avuti probabilemente grazie al fratello Mauro, sarebbero stati utilizzati dal 49enne per acquistare, attraverso una sua società, dieci autovetture di lusso, fra cui una Audi Q8, una Mercedes GLE e una Porsche cabriolet, che sono state poste sotto sequestro oggi 17 febbraio.

Sempre nella giornata odierna è arrivato il secondo sequestro cautelare, operato ai danni di Daniele Pianon: gli investigatori avrebbe appurato che l'uomo, un ex dirigente operativo della Nft, avrebbe usato soldi della medesima società per costituire una società vinicola e gli avrebbe utilizzati anche per acquisire immobili e terreni a San Biagio di Callalta, che sarebbero dovuti servire alla coltivazione di vitigni pregiati. A Pianon sono stati sequestrati non solo i beni immobili, per un valore superiore ai 230 mila euro, ma anche disponibilità finanziare per quasi 600 mila euro, che il 40enne avrebbe dovuto utilizzare a breve per perfezionare una ulteriore compravendita immobiliare.

A Mauro Rizzato invece sono stati sequestrati, circa un mese fa, otto orologi di lusso, per un valore di circa 350 mila euro, che l'uomo avrebbe acquistato utilizzando i soldi degli investitori. Il 55enne è stato fermato nel corso di controlli operati dai finanziari a Ponte di Chiasso mentre tentava di farli rientrare in Italia per poterli rivendere.

Gli orologi sequestrati a Mauro Rizzardo

L'inchiesta, affidata alla Guardia di Finanza di Treviso, vuole  ricostruire il quadro completo delle attività connesse a Nft. Le ipotesi di reato riguardano non solo ipotesi di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e all’abusivismo finanziario, ma anche i delitti di riciclaggio, autoriciclaggio e reimpiego in attività economiche dei profitti dei reati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa delle criptovalute, effettuati sequestri per quasi 2 milioni di euro

TrevisoToday è in caricamento