menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'aula di tribunale

Un'aula di tribunale

Non versava l'imposta di registro per i mutui, condannato il notaio Laterza

Un giro da centinaia di migliaia di euro che ha ha portato il 77enne a subire in passato una dura condanna a sei anni di reclusione

Un anno e 4 mesi. Questa la condanna inflitta oggi in primo grado a Vitantonio Laterza, il 77enne ex notaio di Treviso accusato di peculato per un giro di denaro che i clienti versavano per il pagamento delle imposte di registro sugli atti notarili relativi ai mutui immobiliari e che il professionista invece si sarebbe trattenuto. Un giro da centinaia di migliaia di euro che ha ha portato Laterza a subire in passato una dura condanna a sei anni di reclusione.

Il processo conclusosi ieri fa riferimento a 83 mila euro, di cui 69 in omessi versamenti e 24 relativi a pagamenti in ritardo. Per la difesa, affidata all'avvocato Giovanni Giuseppe Vinci del Foro di Taranto, Laterza non avrebbe in realtà mai voluto truffare: con il denaro ricevuto avrebbe pagato versamenti che non erano stati fatti in passato, mettendo in azione una sorta di circolo di liquidità per saldare arretrati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento