menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A processo perché occupavano abusivamente casa dell'Ater

A processo perché occupavano abusivamente casa dell'Ater

Occupano casa Ater, coppia finisce e processo

Maurizio Vois, 34 anni, e Nikita Gabrielli, 25 anni, entrambi di Montebelluna, sono accusati di aver vissuto in una abitazione di edilizia residenziale pubblica come affittuari abusivi

Sono a processo per invasione di edifici Maurizio Vois, 34 anni, e Nikita Gabrielli, 25 anni, entrambi di Montebelluna, accusati di aver occupato una abitazione di edilizia residenziale pubblica per circa un anno apparentemente come affittuari abusivi.

La vicenda si svolge nel 2018. E' la madre di Vois, giostraio con piccoli precedenti per reati contro il patrimonio, a essere l'effettiva titolare e avere il diritto di abitare piccolo appartamento che gli era stato concesso. In realtà la donna avrebbe dovuto andarci ad abitare da sola per questioni reddituali avendo diritto alla "casa popolare" perché collocata in una fascia disagiata. Ma a metà del 2018 trova un nuovo compagno e inizia una convivenza e si trasferisce da lui.

Invece che comunicare alle strutture Ater di aver cambiato casa la donna invece tiene la residenza nelle casa di edilizia residenziale e i contratti di gas, luce e acqua a proprio nome. E nell'edificio trovano alloggio il figlio e la sua compagna che "sfruttano" i dati reddituali della madre di lui, quindi un canone di affitto estremamente basso, e si ritrovano l'abitazione a gratis. Pare che per un po' di tempo i due abbiamo camuffato la loro presenza giustificandosi con il fatto di passare a verificare che tutto fosse a posto durante una lunga assenza della madre. Ma i vicini si insospettiscono e partono le verifiche.

Ater scopre cosi che durante il periodo vi è stato un considerevole consumo di energia elettrica e soprattutto di acqua. Così scattano i controlli e i si scopre che i due occupano la casa abusivamente al posto della donna. "Non sapevo di tutte queste regole - dirà Nikita Gabrielli nel tentativo di giustificarsi - a me le chiavi dell'appartamento le ha date mio suocera, pensavo che fosse tutto regolare". Il processo è stato aggiornato al settembre del 2021, quando sfileranno i testi della pubblica accusa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento