Cronaca

Divieto di botti e fuochi d'artificio: scatta l'ordinanza del Comune

Dal 21 al 31 dicembre multe per chi esplode petardi e mortaretti. Autorizzato solo lo spettacolo pirotecnico di Capodanno. Scattano controlli serrati da parte della polizia locale

TREVISO Dal 21 al 31 dicembre divieto assoluto di esplodere petardi, mortaretti, fuochi d'artificio e razzi: così recita il testo dell'ordinanza emessa dal Comune di Treviso che permetterà solo il consueto spettacolo pirotecnico di Capodanno con i giochi pirotecnici sparati dalla torre civica. Ca' Sugana è la prima amministrazione comunale in provincia ad adottare un provvedimento di questo tipo nei confronti dei cittadini: l'ordinanza di fatto ricalca quella dello scorso anno. Maggiori rispetto al 2015, ha assicurato il vicesindaco Roberto Grigoletto, saranno i controlli da parte della polizia locale. I trasgressori dovranno pagare una multa salata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieto di botti e fuochi d'artificio: scatta l'ordinanza del Comune

TrevisoToday è in caricamento