Cronaca

Al Ca' Foncello di Treviso attivo lo sportello di Cittadinanzattiva

E’ aperto al pubblico lunedì, giovedì, venerdì dalle 9.30 alle 12.30. Per contattati telefonici, i cittadini possono rivolgersi al numero 0422 322589

TREVISO Nuova sinergia tra Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana e Volontariato. Da quest’anno, infatti, è attivo presso l’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso uno sportello di Cittadinanzattiva e Tribunale per i Diritti del Malato.  Il servizio è stato presentato oggi a Treviso dal Direttore generale Francesco Benazzi, dal Direttore della Funzione ospedaliera Stefano Formentini, dal Segretario regionale di Cittadinanzattiva Giuseppe Cicciù e dalla Coordinatrice territoriale Tiziana Giuliani.

Lo sportello di Cittadinanzattiva e Tribunale dei Diritti del Malato ha iniziato la sua attività al Ca’ Foncello nel mese di gennaio. E’ attivo presso la sala del Volontariato (area Biblioteca e Sala Convegni) con lo scopo di offrire consulenze e servizi gratuiti a tutela dei diritti del cittadino nell’ambito dei servizi sanitari e assistenziali. E’ aperto al pubblico lunedì, giovedì, venerdì dalle 9.30 alle 12.30. Per contattati telefonici, i cittadini possono rivolgersi al numero 0422 322589.

“Si aggiunge un tassello che va a rafforzare la rete del volontariato che collabora con la nostra azienda sanitaria – sottolinea Francesco Benazzi, Direttore generale -. Siamo soddisfatti di accogliere ora anche Cittadinanzattiva che mette a disposizione dell’utenza la sua organizzazione e la sua esperienza. Per noi è anche uno stimolo per mantenere il buon andamento sei servizi offerti, per garantire un livello qualitativo sempre più alto, non perdere mai di vista il corretto rapporto con i cittadini che dobbiamo considerare sempre come il nostro principale riferimento e il nostro azionista di maggioranza”

“Un primo segnale di interesse verso il nostro movimento, da parte dell'Azienda ULSS2, è stato nel giugno scorso – sottolinea Tiziana Giuliani, coordinatrice territoriale di Cittadinanzattiva -  in un incontro tra il dottor Benazzi e il Segretario Regionale Giuseppe Cicciù. Sono stati accolti con molta disponibilità gli aspetti positivi di una collaborazione che oggi si è concretizzata. Si tratta di un'azione sinergica nell'operare congiuntamente per l'umanizzazione dei servizi erogati dall’azienda, già di provata eccellenza. Questo permetterà un ulteriore innalzamento del livello delle prestazioni erogate, unito ad una considerazione sempre più attenta dei bisogni dell'utente nel percorso di cura”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Ca' Foncello di Treviso attivo lo sportello di Cittadinanzattiva

TrevisoToday è in caricamento