Appicca incendio all'ospedale Ca' Foncello, preso il piromane

L'episodio è avvenuto alle 5.30 in un corridoio nei pressi del reparto di terza chirurgia. Denunciato un trevigiano di 58 anni, già noto per i suoi problemi psichici. Le fiamme che hanno coinvolto un cestino ed un bancale, sono state spente dagli agenti della polizia. Danni lievi

Il luogo dell'incendio

Un clochard trevigiano di 58 anni, già noto alle forze dell'ordine e con gravi problemi psichici, è stato fermato all'alba di oggi, mercoledì 16 settembre dagli agenti delle volanti della polizia di Treviso dopo aver appiccato un incendio in un corridoio del reparto di terza chirurgia dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Il rogo ha riguardato un cestino, alcuni cartoni ed un bancale di legno. Gli agenti, subito intervenuti con un estintore, hanno spento le fiamme e bloccato poco dopo il piromane. L'uomo, accompagnato in Questura per gli accertamenti del caso, sarà denunciato. A dare l'allarme al 113, verso le 5.30 circa,  era stato il personale del reparto ospedaliero. I danni sono stati fortunatamente molto limitati e hanno riguardato il solo pavimento in linoleum, leggermente annerito. Sul posto, per un sopralluogo, sono giunti anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Treviso che hanno provveduto a disperdere il fumo. Non è stato necessario evacuare il reparto e non si sono registrati ne' feriti ne' intossicati. Intervenuto precauzionalmente anche personale del Suem che tuttavia non ha dovuto compiere interventi.

Il comunicato stampa emesso dall'Ulss 2

Verso le 05.30 di stamane un 58enne senza fissa dimora, cui era stato negato l’accesso in Terza Chirurgia, trattandosi di un estraneo che non aveva titolo per entrare in Reparto, ha dato fuoco a dei cartoni nel corridoio antistante l’Unità Operativa. Il personale ha immediatamente allertato la Polizia, il Servizio di Vigilanza e i Vigili del Fuoco, accorsi prontamente sul posto. L’uomo è stato rintracciato in Pronto Soccorso e condotto in Questura dalla Polizia. Il principio di incendio è stato subito domato. Nessuna conseguenza né per il personale né per i degenti. «Alle forze di polizia e ai vigili del fuoco, intervenuti prontamente sul posto, va il mio più sentito ringraziamento – ha commentato il direttor generale dell’Ulss 2, Francesco Benazzi -. Fortunatamente l’episodio si è concluso senza conseguenze per le persone e senza gravi danni per i locali».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

WhatsApp Image 2020-09-16 at 09.32.33-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento