menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il 17enne è stato fermato dalla polizia

Il 17enne è stato fermato dalla polizia

Baby vandalo danneggia auto al "Dal Negro", bloccato dalla polizia

L'episodio è avvenuto venerdì scorso in via Venier a Treviso. A finire nei guai un 17enne che se l'è presa con una Porsche Cayenne, una Aston Martin ed una Mercedes Classe A

E' entrato all'interno del parcheggio multipiano "Dal Negro" di via Venier a Treviso e ha vandalizzato alcune auto che erano posteggiate li ormai da diverso tempo: in particolare una Porsche Cayenne, una Aston Martin ed una Mercedes Classe A. Venerdì scorso l'autore del raid, un 17enne, è stato sorpreso dalla polizia: il giovane, poi denunciato, era in compagnia di altri due ragazzi che si sono dati alla fuga scappando verso la chiesa Votiva. Il giovane ha tentato di sviare il controllo degli agenti rallentando, nel tentativo di ostentare calma e tranquillità. Il 17enne, bloccato dai poliziotti, è stato trovato in possesso di oggetti atti allo scasso ed è stato accompagnato in Questura per essere sottoposto agli accertamenti di rito.

All’interno del parcheggio sono state rinvenute le auto obiettivo del raid che in particolare sono state vandalizzate con la rimozione degli stemmi identificativi della casa costruttrice e di altri elementi di design presenti all’interno dell’abitacolo. Si sta provvedendo a contattare i proprietari dei veicoli, principalmente società che le assegnano saltuariamente per ragioni di lavoro. Sono in corso accertamenti per identificare i complici del 17enne che, dopo le contestazioni di rito, ha lasciato gli uffici della Questura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Dalla Rete

    Digos della Questura di Treviso, nominato il nuovo dirigente

  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento