menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Treviso passo avanti nel part-time. Bernini (Cgil): “Segnale di discontinuità con il passato

Il segretario generale FP CGIL Treviso: "Con il nuovo regolamento del Comune si è fatto un passo avanti nelle Pari Opportunità, ma il percorso continua"

TREVISO Il confronto tra Sindacato e Comune di Treviso per un nuovo regolamento sul part time, simbolicamente aperto lo scorso 8 marzo in occasione della Festa della donna, è giunto a conclusione. “Risultato positivo che segna un passo avanti in tema di gestione del personale e un elemento di discontinuità col passato” afferma Ivan Bernini, segretario generale FP CGIL Treviso.

“Il precedente regolamento – spiega il segretario generale FP CGIL Treviso - escludeva dalla possibilità di part time alcune categorie, dagli agenti di polizia locale alle maestre d’asilo, e le professionalità di categoria D, creando problematiche nella conciliazione tempi di vita e tempi di lavoro in quei settori dove è più elevata la presenza femminile, superiore al 50% dell’organico”. “L’esito del confronto - sottolinea Ivan Bernini - ha consentito di superare alcune rigidità arrivando a una soluzione positiva che marca il segno di grande discontinuità con il passato. Tutti gli attori protagonisti, dal Sindacato alla Commissione Pari Opportunità, dai consiglieri alla Giunta comunale, hanno ritenuto di dare valore sostanziale al tema delle pari opportunità e della conciliazione tra lavoro e famiglia”.

“Un passo importante che segna concretamente una diversa sensibilità nei confronti della donna e del lavoro – aggiunge Bernini - Modificato il regolamento sul part time, ora si tratta di intervenire anche sulle altre forme previste da normative e contratti per consentire ai lavoratori, alle lavoratrici in particolare, di non doversi trovare nell’insopportabile situazione di rinunciare al lavoro o alla retribuzione per accudire figli o familiari. Telelavoro, banca ore e flessibilità degli orari, sono gli strumenti sui quali l’attenzione e l’impegno del Sindacato si focalizzeranno in un rispettoso confronto con l’Amministrazione comunale del capoluogo. Vista l’attenzione già dimostrata, siamo certi - conclude Bernini - di poter proseguire con la Giunta Manildo su questo percorso”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento