Alta velocità sul Put, dieci automobilisti multati dalla polizia locale

Nel week end sono ripresi i pattuglioni nel centro di Treviso. Su cinquanta vetture fermate nessuno dei guidatori è risultato positivo all'alcooltest

TREVISO La seconda serata di controlli legata al progetto "Sicurezza Notturna" della polizia locale, ha avuto luogo venerdì scorso sino alle quattro del mattino ed ha visto l'impiego di sei operatori lungo le strade trevigiane. Obiettivo perseguito dal Comando di Via Castello d'Amore: sicurezza e vivibilità della città di Treviso. Una cinquantina i veicoli controllati durante la serata; tutti i conducenti sono stati sottoposti al controllo con il precursore etilometrico per verificare l'eventuale guida sotto l'effetto di sostanze alcoliche. Su strada anche l'Unità Cinofila della Polizia Locale per la verifica, all'interno dei veicoli fermati, della presenza di sostanze stupefacenti.

Esito negativo per tutte le auto controllate. Gli agenti avevano a disposizione le più recenti strumentazioni tecnologiche per l'efficientamento dei controlli di Polizia, tra i quali i tablet per registrare gli esiti degli accertamenti ed il Targa System per la verifica sui veicoli in merito alla copertura assicurativa, alla revisione periodica ed all'eventuale provenienza di furto. Dando seguito ad alcune segnalazioni per eccessiva velocità nelle ore notturne all'interno della circonvallazione esterna (PUT), le pattuglie hanno altresì eseguito controlli sul rispetto del limite di 50 km/h. Una decina i veicoli sorpresi a circolare a velocità eccessive. Il progetto "Sicurezza Notturna" continuerà per tutta l'estate e le relative attività si concentreranno soprattutto nelle serate più densamente frequentate della bella stagione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento