menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia all'aeroporto

La polizia all'aeroporto

Furti e sfruttamento della prostituzione, espulso kosovaro 26enne

Lo straniero è stato condannato per un furto con spaccata in una gioielleria, avvenuto a Casier nell’ottobre del 2011

Qualche giorno fa, G.D. cittadino kosovaro 26enne, è stato accompagnato alla frontiera dai poliziotti della Questura di Treviso e rimpatriato sotto scorta, dopo la notifica del decreto prefettizio di espulsione, in quanto persona socialmente pericolosa. Lo stesso è stato condannato per un furto con spaccata in una gioielleria, avvenuto a Casier nell’ottobre del 2011, e per favoreggiamento della prostituzione. Al cittadino straniero è stato notificato anche il decreto di rifiuto dell’istanza di rinnovo del permesso di soggiorno, adottato dal Questore di Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento