rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Santa Bona / Viale Luigi Luzzatti

E' socialmente pericoloso: marocchino 32enne espulso dalla Questura

Lo straniera è risultato avere diverse condanne per lesioni personali aggravate, furto, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e spaccio di sostanze stupefacenti

Nella serata di ieri, 30 ottobre, un cittadino marocchino di 32 anni, irregolare sul territorio nazionale, è stato accompagnato alla frontiera da personale della Questura di Treviso ed espulso dall’Italia dopo la notifica del decreto della Prefettura in quanto persona socialmente pericolosa. Lo straniero è stato rintracciato dagli agenti delle volanti  e da accertamenti effettuati è risultato avere diverse condanne per lesioni personali aggravate, furto, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e spaccio di sostanze stupefacenti. Infatti lo scorso 22 agosto lo straniero, è stato denununciato per furto aggravato, da indagini effettuate dai poliziotti della Questura, ai danni di una caffetteria del centro cittadino per aver sottratto denaro dal registratore di cassa dell’esercizio commerciale.

Nel 2015 era stato fermato una notte dai poliziotti delle volanti, durante il controllo del territorio, in viale Luzzatti. Lo straniero, che era in compagnia di un cittadino sudamericano e al controllo di polizia si era dimostrato nervoso. Questo comportamento aveva insospettito gli agenti che hanno proceduto a controllarlo. Il cittadino marocchino ha estratto dai pantaloni un telefono cellulare nel tentativo di disfarsene. Da accertamenti effettuati dagli agenti delle volanti è emerso che il telefono era stato rubato poco prima ad una ragazza. L’uomo, identificato per M.B., venne arrestato per furto aggravato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' socialmente pericoloso: marocchino 32enne espulso dalla Questura

TrevisoToday è in caricamento