Folle fuga dalla polizia e schianto: è caccia ai ladri

L'episodio è avvenuto nel pomeriggio di giovedì lungo viale della Repubblica durante i controlli straordinati svolti dalla polizia per combattere i furti. A bordo dell'auto, finita contro un marciapiede, trovati arnesi da scasso e passamontagna

L'auto della fuga rocambolesca

Singolare l'episodio avvenuto lungo viale della Repubblica a Treviso. Una pattuglia ha ordinato l'alt ad un'auto su cui viaggiavano due giovani: solo dopo ripetuti inviti ad accostare a destra, anche azionando lampeggianti e sirene dell’autovettura di servizio, il mezzo si è fermato sul ciglio della strada. Quando gli agenti si sono avvicinati al veicolo l’autista del mezzo ha riacceso il veicolo, tentando di scappare, nonostante il semaforo rosso. La foga, eccessiva, ha portato l'auto dei fuggitivi a scontrarsi con un’altra macchina che procedeva in senso opposto e a continuare la fuga percorrendo perfino contromano viale della Repubblica, rischiando di finire in più occasioni contro le altre auto.

Dopo aver svoltato in via Bastia, il veicolo dei fuggitivi è finita contro un marciapiede, danneggiando irrimediabilmente la parte frontale del veicolo. Le persone a bordo, a quel punto, hanno abbandonato il mezzo, scavalcando le mura di cinta delle vicine abitazioni e degli esercizi commerciali, riuscendo a dileguarsi. All’interno dell’autovettura, una Opel Astra, priva di copertura assicurativa e di proprietà di un cittadino straniero, la cui posizione è in corso di accertamento, sono stati rinvenuti svariati paia di guanti, un passamontagna di colore nero e un borsone che al suo interno custodiva un flessibile di grandi dimensioni e numerosi altri strumenti atti allo scasso. Sono in corso le indagini da parte di personale della locale aquadra mobile, volti ad identificare i responsabili dell’accaduto.

Furti, scattano i controlli straordinari della Questura

Per contrastare l'ondata di furti che in queste settimane sta colpendo la Marca, sono stati intensificati, nella giornata di ieri, giovedì, i controlli della polizia del territorio a Treviso e nei comuni limitrofi di Silea e Villorba. Oltre alle pattuglie delle volanti, i controlli sono stati effettuati con l’ausilio di sei equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Veneto e con una unità cinofila in forza alla di Questura di Padova, per un totale di 12 veicoli e 28 uomini impegnati sul territorio durante il pomeriggio.

Sei i posti di controllo effettuati dai poliziotti, identificando e controllando complessivamente 138 persone, 27 con precedenti di polizia, e sono stati controllati 216 veicoli, anche con l’ausilio del sistema Mercurio, nonché alcuni esercizi pubblici del centro storico. Durante i controlli effettuati con l’unità cinofila, sono stati rinvenute e sequestrate circa 12 dosi di marijuana in bustine termosaldate, presso i giardini di Sant’Andrea, nascoste all’interno della vegetazione.

IMG-20191129-WA0001-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento