Ruba un fuoristrada e cerca di speronare le volanti della polizia

L'episodio sabato alle 7.30 del mattino in via del Vescovo a Treviso. Fermato un 35enne romeno, era in stato di ebrezza. Ad allertare il 113 è stato un residente della zona

L'intervento della polizia

Completamente ubriaco, ha cercato di rubare un fuoristrada Land Rover e di scappare, prima speronando le volanti della polizia, poi scappando a piedi. L'episodio è avvenuto sabato mattina, poco dopo le 7.30, a Treviso in via del Vescovo. A dare l'allarme al 113 è stato un residente della zona che si è reso conto che un ignoto ladro stava cercando di entrare all'interno del mezzo del vicino di casa, cercando di metterlo in moto. In quel preciso istante, il malvivente che nel frattempo era riuscita a forzare la serratura della portiera e a mettere in moto il veicolo, si è trovata davanti due volanti della polizia che le sbarravano la strada, ma, nonostante ciò, ha provato più forte a farsi largo cercando di speronarle, senza riuscire nel suo intento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vistosi braccato, il malvivente è sceso velocemente dalla Land Rover cercando di scappare dalla parte opposta della strada, ma è stato immediatamente raggiunto e bloccato dai poliziotti. Dopo essere stato accompagnato in Questura per ulteriori accertamenti, l'uomo è stato identificato per A.E., 35enne rumeno con a carico alcuni precedenti per reati contro il patrimonio e, a seguito di ulteriori controlli, si è accertato che, oltre ad occultare un coltello all’interno della tasca del giubbotto, fosse chiaramente in stato di ebbrezza alcolica con un valore cinque superiore ai limiti di legge. Per questo motivo è stato tratto in arresto per il reato di furto aggravato di autoveicolo e denunciato per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere e per guida in stato di ebbrezza. A.E., nella stessa giornata di sabato, è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il rito direttissimo, a seguito del quale è stato tradotto in carcere in esecuzione della misura della custodia cautelare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento