menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pusher fermato per un controllo aggredisce i poliziotti, arrestato

A finire in manette un 19enne nigeriano: in sella alla sua bicicletta stava percorrendo, contromano, via Mura di San Teonisto

TREVISO In tasca nascondeva 13 grammi di marijuana, due telefoni cellulari e 40 euro: questo quanto aveva un ragazzo nigeriano di 19 anni, M.N., arrestato ieri, lunedì, dalla polizia per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'episodio che ha visto come protagonista il giovane africano è avvenuto alle 14.30 circa quando una pattuglia delle volanti della polizia, durante il servizio di controllo del territorio nei pressi delle mura di San Teonisto, hanno incrociato lo straniero che in sella alla bicicletta, stava percorrendo contromano la pista ciclabile.

Vedendo gli agenti lo straniero si è dimostrato subito agitato, cercando di evitare il controllo. Il 19enne, sceso dalla bicicletta e pronunciando frasi senza senso, ha cercato di disfarsi di qualcosa che aveva in tasca, facendo resistenza nei confronti dei poliziotti che, a fatica, hanno cercato di riportarlo alla calma riuscendo a farsi consegnare un documento d’identità. Il ragazzo si è definitivamente "guadagnato" le manette aggredendo fisicamente gli agenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento