menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treviso Pride: in città sfila l'orgoglio gay, migliaia i presenti al corteo arcobaleno

Dalle ore 15 di sabato il centro di Treviso è stato invaso dalla manifestazione a sostegno dei diritti gay. Attese in città oltre seimila persone, molte polemiche tra i cittadini

TREVISO E' una giornata storica quella che il comune di Treviso si sta preparando a vivere. Dalle ore 15 di sabato pomeriggio infatti, hanno sfilato lungo le vie del centro cittadino, oltre tremila partecipanti al Treviso Pride, la manifestazione organizzata a sostegno dei diritti della comunità gay.

Tra tensioni e polemiche si è giunti al momento del ritrovo in piazzale Duca d'Aosta, a pochi metri dalla stazione ferroviaria di Treviso. Gli ultimi preparativi sono avvenuti poco prima delle ore 15. Tantissimi i ragazzi presenti con striscioni e cartelloni colorati, pronti a ravvivare la città grazie al loro entusiasmo. Ingente lo schieramento di forze dell'ordine, presenti sul luogo della sfilata per garantire la massima sicurezza a tutti i partecipanti. Secondo gli ultimi aggiornamenti, la partenza del corteo è stata posticipata di alcuni minuti. Il programma prevede una parata di oltre due ore che dovrebbe concludersi intorno alle 17, con l'arrivo in piazzale Burchiellati. Dalle 18 la festa vera e propria con ospiti e celebrità pronte ad alternarsi sul palco della manifestazione. Treviso Today ha seguito la parata in prima linea per documentare tutti gli svolgimenti di questo evento cruciale nel weekend trevigiano.



AGGIORNAMENTI: Con oltre un'ora di ritardo il corteo ha iniziato a sfilare per le vie del centro, partendo dalla stazione dei treni verso le ore 16.30. Circa tremila le persone presenti alla manifestazione, a dispetto delle seimila attese dagli organizzatori. Ospiti di spicco Gabriele Piazzoni, segretario nazionale Arcigay e Antonella Tocchetto, consigliere del Pd di Treviso. La manifestazione si è svolta senza particolari tensioni, in un clima di grande festa e serenità. Le vie del centro sarebbero però rimaste deserte, se non fosse stato per la presenza dei manifestanti. I trevigiani non hanno per nulla sostenuto l'iniziativa. Inoltre i cestini per la raccolta dei rifiuti sono stati appositamente sigillati, provocando molti disagi a chi si trovava in fila nella parata. Nel tardo pomeriggio il corteo è atteso in piazzale Burchiellati per la grande festa di chiusura del Pride. Alle 23 le celebrazioni si sposteranno invece in zona Fonderia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento