rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Processi fissati al 2024, interviene il presidente della Commissione Giustizia del Senato

Con una nota il senatore Andrea Ostellari (Lega) annuncia di essere «in contatto con il procuratore reggente De Bortoli, che ha rappresentato sulla stampa una situazione critica nel tribunale locale, purtroppo non unica in Italia»

C'è un primo riscontro politico alle parole di Massimo de Bortoli, Procuratore facente funzioni di Treviso, che, parlando della situazione dell'ufficio, ha detto che «la barca è già affondata», riferendosi alle numerose fissazioni al 2024 di processi cosidetti "minori", con relativo pericolo di prescrizione, dovuta al fatto che «mancano, soprattutto, giudici del dibattimento». 

«Sono in contatto con il procuratore reggente De Bortoli - ha detto oggi Andrea Ostellari, senatore della Lega e presidente della Commissione Giustizia del Senato - che ha rappresentato sulla stampa una situazione critica nel tribunale locale, purtroppo non unica in Italia».

Ostellari ha aggiunto che «per quanto riguarda Treviso, grazie ad un’interrogazione della collega Ingrid Bisa, la Lega ha già richiesto un intervento da parte del Ministero, circa il prossimo arrivo di nuovo personale, compreso un contingente di addetti all'Ufficio per il Processo. Incontreremo comunque il dottor De Bortoli per un ulteriore approfondimento".

«Ho sempre considerato - ha concluso Ostellari - le risorse per il settore Giustizia non come una spesa, ma come un investimento per i cittadini, che meritano un servizio efficiente e veloce, da nord a sud».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processi fissati al 2024, interviene il presidente della Commissione Giustizia del Senato

TrevisoToday è in caricamento