menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una pattuglia della polizia locale di Treviso

Una pattuglia della polizia locale di Treviso

Studente tampona una prof e scappa, fermato dalla polizia locale

Un 18enne, patentato da pochissimi mesi, dopo il sinistro si era dileguato, salvo poi scegliere di imboccare via Terraglio nel senso opposto di marcia rispetto a quello dell'insegnante che si era fernata sul lato della carreggiata con la sua Lancia Ypsilon

Tampona la “sua” professoressa, scappa e poi viene beccato dalla Polizia Locale. È costato caro il tentativo di fuga di un diciottenne trevigiano che, dopo essere stato coinvolto in un piccolo incidente con una professoressa dell’istituto “Giorgi”, è scappato e ha poi tentato la fuga dalla Polizia Locale, giunta sul posto su chiamata dell’insegnante per i rilievi del caso. Lo studente, patentato da pochissimi mesi, dopo il sinistro si era infatti dileguato, salvo poi scegliere di imboccare via Terraglio nel senso opposto di marcia rispetto a quello della professoressa, fermatasi sul lato della carreggiata con la sua Lancia Ypsilon.

Gli agenti della Polizia Locale, accortisi dei danni sulla Toyota rossa del giovane, avevano poi provato a inseguirlo, riuscendo a fermarlo nonostante il tentativo dell’alunno di sgusciare via nel traffico. Vistosi scoperto, ha infine ammesso le sue responsabilità. Il ragazzo rischia ora una sanzione di 303 euro per la fuga dopo l’incidente e 42 euro per l’omessa distanza di sicurezza, oltre alla decurtazione di 8 punti dalla patente di guida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento