rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

Conclusa l’Esercitazione di Protezione Civile al Parco della Storga

le operazioni di simulazione hanno consentito il ripristino e la sicurezza di circa 3km di percorsi dell'area, impraticabili dall'impossibilità di effettuarne la manutenzione ordinaria e straordinaria

TREVISO Si è conclusa ieri (domenica 5 febbraio)  l’Esercitazione Generale di Protezione Civile iniziata venerdì pomeriggio 3 febbraio al Parco della Storga e al Sant’Artemio. La tre giorni è servita a testare sul campo le azioni da compiere in caso di calamità. Al contempo, le operazioni di simulazione hanno consentito il ripristino e la sicurezza di circa 3km di percorsi del Parco della Storga rese impraticabili dall’impossibilità di effettuarne la manutenzione ordinaria e straordinaria. Con questo intervento sono state sistemate parti di staccionate (specie vicino al Museo Etnografico Case Piavone), liberati da alberi pericolanti e cespugli infestanti vari percorsi pedonali ed eliminate le fatiscenti e pericolose passerelle in legno. Nonostante la pioggia che ha reso difficili alcuni lavori, circa 180 volontari al giorno hanno operato al campo base allestito per l’occasione effettuando anche i corsi di addestramento previsti dal loro aggiornamento professionale.

prot civ storga-2

L’evento è stato reso possibile grazie al contributo economico di alcune società del territorio che hanno risposto all’appello tramite bando della Provincia di Treviso. L’evento è stato allora organizzato in collaborazione con Ascotrade, partner principale e con il contributo del Consorzio BIM Piave. Sponsor tecnici sono stati inoltre Pasta Zara, Acqua Minerale San Benedetto e Contarina Spa.

“Ringrazio davvero tutti i volontari che si sono messi in gioco in questa tre giorni – ha detto il presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon – la formazione è davvero importante in questo momento storico delicato ed è stata una bella occasione per tutti. Li ringrazio perché lavorare sotto la pioggia e riuscire ad operare con efficacia nel Parco della Storga non è stato facile. Ora, speriamo che altri enti, privati e associazioni rispondano all’appello per ripristinare definitivamente le passerelle e rendere il parco agibile al 100%. Ringrazio poi vivamente gli sponsor, anche perché hanno già manifestato il loro impegno a ripetere l’iniziativa nel 2018. Visto il successo di quest’anno, mi auguro davvero si possa fare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conclusa l’Esercitazione di Protezione Civile al Parco della Storga

TrevisoToday è in caricamento