menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'indagine è stata condotta dalla squadra mobile della polizia

L'indagine è stata condotta dalla squadra mobile della polizia

Accerchiato, minacciano con una catena e derubato della bici

Brutta disavventura lo scorso 20 febbraio a Treviso per un trevigiano. L'indagine della squadra mobile identifica uno degli autori del colpo, un 35enne nigeriano

Gli investigatori della squadra mobile di Treviso, hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica, A.K., nigeriano di 36 anni, per rapina in concorso e lesioni personali. Nella serata del 20 febbraio l’uomo, con altri quattro stranieri in corso di identificazione, aveva partecipato al furto di una bicicletta ai danni di un cittadino italiano. La  vittima era stata minacciato e intimidita  con una catena  da un componente del gruppo dei malfattori, che erano riusciti a fuggire con il maltolto. Il giorno successivo il derubato ha riconosciuto uno dei suoi assalitori nel nigeriano in questione, quale frequentatore di una sala scommesse ubicata nei pressi del luogo teatro della rapina avvenuta il giorno prima.

In tale frangente la vittima dell'aggressione ha cercato spiegazioni dallo straniero che, vistosi alle strette, dopo aver lanciato un urlo intimidatorio lo ha attaccato mordendolo ad un labbro fino quasi a staccarglielo. Subito dopo i fatti, gli agenti di polizia intervenuti hanno recuperato in strada un telefono cellulare che è risultato essere quello dell’aggressore. I successivi accertamenti d’indagine hanno consentito di identificare l’autore dell’efferata aggressione deferendolo alla Competente Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento