Cronaca

Maestro e preside, addio al professor Renato Gatto

Per più di 40 anni ha prestato servizio in svariate scuole ed Istituti di diverso grado di tutta la provincia. Si è spento a 94 anni dopo una breve malattia. Era il padre di Paolo Gatto, direttore artistico di "Suoni di Marca"

Renato Gatto

Ha insegnato a diverse generazioni di studenti, dalle scuole elementari fino alle superiori, oltre ad aver ricoperto il ruolo di preside in diversi istituti di tutta la provincia. In molti ricordano in queste ore con affetto e commozione il professor Renato Gatto, scomparso alcuni giorni fa a causa di una breve malattia: aveva 94 anni. Lascia la moglie Rosa Luciana, i figli Paolo (direttore artistico di "Suoni di Marca") con Corina ed Andrea con Biancarosa, le nipoti Pinky con Paolo, Sonu con Fabio, Chiara ed Eva, il fratello Don Gaetano. I funerali si svolgeranno presso la Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Maddalena a Treviso mercoledì 23 dicembre alle ore 14.30.

Nato a Lancenigo di Villorba, è stato dirigente scolastico ed insegnante, molto conosciuto nella Marca Trevigiana, avendo prestato servizio per più 40 anni in svariate scuole ed Istituti di diverso grado della provincia, da maestro elementare, ad insegnante di scuola media,  da Docente delle Scuole Magistrali, fino a Preside di Scuola Media di Postioma, Paese e Zero Branco era  apprezzato da tutta la comunità e molto amato dai suoi studenti  per la sua passione per la didattica. La sua azione educativa, sempre efficace ed autorevole ed  animata da profonda  umanità ha permesso che la sua scuola fosse un luogo dove gli studenti dotati potessero essere valorizzati, ma soprattutto  coloro che avevano meno capacità potessero sentirsi ben inseriti ed invogliati a migliorarsi.

Era dotato di un carattere mite e spirito diplomatico, ma anche di una forte determinazione nel far prevalere i principi di giustizia, di equità e di uguaglianza sia nell’ambito scolastico, che in quello familiare, diventando un punto di riferimento per i figli e per i nipoti a cui  a cui ha lasciato un ricordo umano molto forte e ha trasmesso  i propri valori di vita. «Pochi si sono dedicati alla famiglia come lui fino alla fine»: dicono i figli commossi. Era una persona colta, appassionata dei luoghi d’arte, della musica ed amante della montagna. Si era formato all’interno della Famiglia Giuseppina ed era un credente con una solida fede religiosa, che gli aveva fornito i valori per vivere una vita piena, serena e sempre coerente. Grazie alle sue buone doti musicali si è distinto come maestro di canto corale all’interno dell’ambiente scolastico e ha lasciato un segno indelebile presso la Parrocchia di Santa Maria Maddalena di Treviso: per 10 anni Direttore del Coro a servizio della comunità. Suscita un enorme vuoto per tutti coloro che lo conoscevano per essere stata una persona sempre allegra, seria, dotata di forte umanità  con la parola giusta per tutti.

All'amico Paolo Gatto vanno le più sentite condoglianze della redazione di Trevisotoday.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maestro e preside, addio al professor Renato Gatto

TrevisoToday è in caricamento