rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Il sexy-ricatto: "Paga o scrivo su Facebook che vai a prostitute"

A finire in trappola un 50enne trevigiano che ha risposto ad un messaggio-esca e si è poi rivolto ai carabinieri di Treviso. Denunciati per estorsione un 28enne di Pescara ed una donna di 34 anni

TREVISO Un 28enne di Pescara ed una donna 34enne, senza fissa dimora, sono stati denunciati dai carabinieri di Treviso per estorsione. Sarebbero loro, in base alle indagini dei militari, ad aver architettato un vero e proprio ricatto sexy ai danni di un trevigiano di 50 anni. A fare cadere in trappola l'uomo un messaggio, inviato dai due truffatori, al suo cellulare (di cui non si conosce la natura): non sapendo chi fosse a scrivere il 50enne ha contattato il numero del mittente per verificare cosa volesse. A rispondere a quella telefonata una donna (la 34enne appunto) che sosteneva essere una prostituta. Il trevigiano, forse fiutando il pericolo, ha chiuso la conversazione ma di li a poco è stato richiamato dal complice della donna. "Hai chiamato una prostituta: o invii 200 euro su questo numero di postepay o diremo su Facebook che vai a caccia di prostitute": un messaggio inequivocabile. Il 50enne, sconvolto, prima ha acconsentito ad accreditare 50 euro, poi si è rivolto ai carabinieri per sporgere denuncia. Gli investigatori riusciranno, in tempi brevi, a risalire ai due estortori che sono stati dunque denunciati alla Procura della Repubblica di Treviso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sexy-ricatto: "Paga o scrivo su Facebook che vai a prostitute"

TrevisoToday è in caricamento