menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intervento dei carabineiri

L'intervento dei carabineiri

Investì e uccise un ciclista a Roma, nomade 21enne arrestato

Eseguita un'ordinanza emessa dalla Corte d’Appello di Roma. Il giovane, residente in via Bindoni a Treviso, deve scontare ai domiciliari la pena di 3 anni e 2 mesi di reclusione per omicidio colposo. L'incidente era avvenuto, nel 2015, quando il giovane aveva 17 anni

I carabinieri di Treviso, nel pomeriggio di giovedì, hanno rintracciato un nomade, R.L. 21enne, domiciliato a Treviso in via Bindoni, sul quale pendeva un ordine di esecuzione pena in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Corte d’Appello di Roma dovendo scontare la pena di 3 anni e 2 mesi di reclusione per omicidio colposo in conseguenza di violazioni di norme del codice della strada.

Il fatto era accaduto a Roma il 5 novembre 2015 quando il giovane, all’epoca dei fatti minorenne, alla guida di un’automobile Honda Jazz aveva investito, uccidendolo, un ciclista per poi darsi alla fuga. Lo stesso si era poi costituito il giorno seguente presso la sede del comando provinciale dei carabinieri di Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento