La storica osteria "Al ragno" di San Zeno festeggia 60 anni di storia

Da tre generazioni il locale è gestito dalla famiglia Cossettini. Il fondatore fu nonno Giuseppe nel 1956, nel secondo dopoguerra. L'anniversario lo scorso primo giugno

TREVISO L'osteria "Al Ragno" di San Zeno, ora chiamata "hosteria di un tempo", è uno dei locali storici di Treviso e poche settimane fa ha festeggiato i 60 anni da quando la famiglia Cossettini ne prese la gestione, il primo giugno del 1956, in pieno dopoguerra. Da una decina d'anni a reggere le sorti dell'osteria "Al ragno" è Piergiuseppe Cossettini che rappresenta la terza generazione della famiglia. Al suo fianco il papà Narciso, lo zio Norino (entrambi figli del fondatore Giuseppe), la zia Giuliana e mamma Almerina, impegnata fin dal '63 nella gestione del ristorante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Osteria al Ragno 01-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento