rotate-mobile
Cronaca Centro / Piazza Santa Maria dei Battuti

Distrugge una seduta di piazza Santa Maria dei Battuti, identificato l’autore del danno

L’autore del danno è stato identificato e, oltre alle sanzioni previste per aver violato i varchi Ztl (200 euro) dovrà pagare un salato conto all'amministrazione comunale per il ripristino dell’arredo

TREVISO A meno di 36 ore gli agenti della polizia locale di Treviso hanno individuato il conducente del mezzo, S. M. queste le iniziali, che ha distrutto una delle sedute di Piazza Santa Maria dei Battuti. Attraverso l'analisi dei sistemi di videosorveglianza urbana ed incrociando le informazioni ricevute spontaneamente da un cittadino, l’autore del danno è stato identificato e, oltre alle sanzioni previste per aver violato i varchi ztl (200 euro) dovrà pagare un salato conto all'amministrazione comunale per il ripristino dell’arredo. Il 22 dicembre il conducente di un altro mezzo aveva danneggiato la fontana di Piazza Santa Maria dei Battuti e si era poi allontanato, pensando di averla fatta franca: anche in quel caso il responsabile è stato identificato e sanzionato pesantemente.

“Ringrazio gli agenti che, come speravamo, in pochissimo tempo hanno individuato il responsabile di questo incidente – commenta il sindaco di Treviso Giovanni Manildo – Mi auguro che quanto accaduto rappresenti un monito per tutti: la cura della città deve essere collettiva. Santa Maria dei Battuti è uno che abbiamo riconsegnato ai cittadini: una piazza ritrovata, dove i protagonisti sono i cittadini che si incontrano. Per questo ci teniamo che il rispetto del luogo ma anche delle disposizioni sul traffico sia massimo. Gli agenti che saranno ancora più presenti vigileranno sui transiti. Un ulteriore controllo verrà eseguito dalla telecamera brandeggiabile che monitorerà la piazza anche di notte”. “I sistemi di videosorveglianza, insieme all’intervento degli investigatori della polizia locale stanno garantendo un sempre più efficace controllo del territorio comunale – fa sapere il comandante Maurizio Tondato - con risultati di grande efficienza”.

L'azienda proprietaria del mezzo, preso atto dell'episodio, ha già presentato le sue scuse all'amministrazione comunale, assicurando che si accollerà interamente le spese del danno causato dal suo dipendente che non si sarebbe reso conto di quanto avvenuto in fase di manovra.

gytft-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distrugge una seduta di piazza Santa Maria dei Battuti, identificato l’autore del danno

TrevisoToday è in caricamento