Martedì sciopero di 24 ore dei dipendenti di Mom

Danilo Scattolin, sindacato SGB Trasporti: "Questa nuova Direzione continua la svendita del trasporto pubblico locale a favore dei privati"

TREVISO Ancora una volta i lavoratori di MoM costretti ad incrociare le braccia in segno di protesta nei confronti della Direzione Aziendale incapace di mantenere fede agli impegni ed agli accordi sottoscritti, ma solo fermamente impegnata e decisa a smantellare il trasporto pubblico locale di tutta la provincia di Treviso. Infatti i cittadini e gli utenti della Provincia di Treviso devono sapere che questa nuova Direzione continua la svendita del Trasporto Pubblico Locale di MoM a favore dei privati.

Per la passata Amministrazione era sempre stato motivo di orgoglio il fatto che a Treviso il Trasporto Pubblico era saldamente nelle mani pubbliche, oggi invece la nuova Direzione, senza curarsi del fatto che il trend delle entrate è in diminuzione (vedi aumento evasione),  pensa solo a liberarsene affidandolo nelle mani dei privati, senza preoccuparsi di come lavorino i dipendenti (nastri di lavoro, orari,sicurezza ecc)...!!!  Inoltre, nel mentre si approva un nuovo piano industriale per il triennio 2018/2020, che tra l'altro dovrebbe prevedere lo svecchiamento del parco mezzi e la valorizzazione del personale, tacciono scientificamente sul fatto che, grazie al tipo di contratto proposto ai nuovi assunti (lavoro Part/Time e a tempo determinato a 800/900 euro mese) non riescono a trovare personale autista sufficiente per andare a coprire l'ormai carenza cronica del personale.

Anzi, nel tentativo di mettere alla gogna i lavoratori MoM, mettono in evidenza un eventuale aumento del costo del personale a seguito dell'eventuale rinnovo contrattuale (di cui ad oggi non c'è traccia) e senza curarsi di: qualità e regolarità del trasporto; sicurezza del personale e degli utenti,  con la scusante che i lavoratori dei padroncini privati costano meno di quelli di MoM, hanno deciso di affidare agli stessi il 20% del servizio e dei chilometri svolti, il massimo previsto dalla legge!!! A nostro avviso a questa azienda non servono tanto spese fuori controllo per nuove tecnologie, ma servono reali investimenti sul personale per permettere e garantire un miglior servizio ai cittadini e nuova occupazione a condizioni dignitose e non precarie. Lavoratori e Cittadini uniti nella protesta in  difesa di un trasporto di qualità in mano pubblica.

Segretario SGB Trasporti, Danilo Scattolin

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

  • Il sorriso di Claudia si spegne a soli 56 anni: fatali una malattia e il Covid

Torna su
TrevisoToday è in caricamento