rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca

Finti diplomi per essere assunti a scuola: in due già a processo

L'inchiesta, coordinata dal pm Cama, è del 2014: coinvolti due uomini napoletani, entrambi amministrativi. E' il precedente dell'indagine della Guardia di Finanza in corso sul personale Ata presente negli istituti trevigiani

TREVISO Avevano gonfiato il voto della maturità ma anche letteralmente inventato un diploma e altri titoli che non avevano mai conseguito. In questo modo avevano ottenuto, dopo concorsi e selezioni, di poter lavorare come amministrativi presso un istituto scolastico trevigiano. Per questo motivo due uomini, entrambi napoletani, sono a processo per rispondere del reato di falso: l'indagine che li vede coinvolti risale al 2014 e venne coordinata dal pm Gabriella Cama.

Si tratta del prologo dell'inchiesta della Guardia di Finanza, in corso in questi giorni, che vede coinvolti decine di bidelli e amministrativi, tutti provenienti dalla Campania: il sospetto è che molti, attraverso appositi "diplomifici" (istituti nel napoletano in cui erano letteralmente venduti titoli di studio) abbiamo ottenuto il lavoro che attualmente ricoprono. Decine le posizioni che sono al vaglio degli investigatori. Tutto è partito da una denuncia anonima presentata al Provveditorato agli Studi di Treviso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finti diplomi per essere assunti a scuola: in due già a processo

TrevisoToday è in caricamento