rotate-mobile
Cronaca

Firma il verbale di contestazione dell'Inps ma poi lo disconosce, 55enne finisce a processo

Annalisa Pettenon, residente a Possagno, avrebbe mentito durante una causa civile per il pagamento dei contributi non versati a due dipendenti del suo bar, che erano completamente in "nero". E' accusata di calunnia e falsa testimonianza

Era il "gestore di fatto" del bar, "fittiziamente" intestato alla figlia. E si occupava di tutto lei, compreso le persone che vi lavoravano, di cui due risultarono completamente "in nero" ad una verifica che carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro condussero del febbraio del 2015. Ma nella causa civile che vide Annalisa Pettenon, una 55enne di Possagno, opposta all'Inps di Treviso che reclamava i contributi non versati alle due dipendenti, il 27 febbraio del 2018 disse di non aver mai reso le dichiarazioni presenti sul verbale di contestazione. Anzi: aggiunse che in realtà firmò delle carte senza neppure averle lette adducendo il fatto che gli ispettori avevano fretta di concludere. Per questi fatti la donna si trova adesso a giudizio di fronte al giudice monocratico di Treviso, davanti al quale deve rispondere di calunnia e falsa testimonianza.

Annalisa Pettenon ha anche un'altra causa civile che la riguarda: è  stata citata dall'amministratore di sostegno del fratello, 56enne, che ha un handicap mentale, che punta a revocare la donazione che gli fece, ovvero  l'appartamento dove vive tuttora la 55enne. Al momento dell'atto la donna si sarebbe impegnata infatti a prendersi carico economicamente del fratello, che dei soldi promessi non vide neppure un centisemo. Fu invece costretto ad andare vivere con l'anziana madre, che però è recentemente morta. Incapace di badare a sé stesso l'uomo è stato  ricoverato in comunità.

Il primo grado del procedimento civile ha dato ragione alla Pettenon mentre la Corte d'Appello ha sovvertito completamente l'esito processuale. In queste settimane è atteso il giudizio finale della Cassazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Firma il verbale di contestazione dell'Inps ma poi lo disconosce, 55enne finisce a processo

TrevisoToday è in caricamento