rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca Canizzano / strada per Canizzano

Spaccio di cocaina alla periferia di Treviso, pusher arrestati

Operazione dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile. Un cliente è stato sorpreso mentre saliva in auto di due nigeriani di 27 e 39 anni, in un parcheggio condominiale. Agli stranieri sequestrati oltre 4mila euro

Da almeno due anni spacciavano cocaina, indisturbati, nel quartiere di Canizzano. Dopo una lunga indagine i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Treviso hanno finalmente messo fine ai traffici, molto redditizi, di due pusher nigeriani di 27 e 39 anni, O.P. e U.S., entrambi con precedenti alle spalle, che dalla serata di mercoledì sono stati entrambi arrestati e ora si ritrovano rinchiusi nel carcere di Santa Bona.

I due stranieri sono stati fermati dai militari durante la cessione di due dosi di cocaina a un loro "cliente". lo scambio è avvenuto in parcheggio condominiale, l'assuntore, un 36enne trevigiano, dopo l'arrivo è salito a bordo dell'auto dei pusher posizionandosi sui sedili posteriori simulando un incontro tra amici ma attirando le attenzioni dei carabinieri. Oltre al'arresto è stata sequestrata dai carabinieri la somma in contante di 4.100 euro, i guadagni dell'attività di spaccio.

Gli involucri di stupefacente sequestrati erano "contrassegnati" da una striscia di colore rosso, che secondo primi riscontri e in attesa di ulteriori  conferme tecniche, potrebbe indicare la qualità, molto elevata, della droga in questione. L'episodio è solo l'ultimo di una lunga serie, il cliente ha dichiarato di rifornirsi da loro da circa due anni. Gli arrestati sono stati trattenuti in stato di arresto presso la caserma dell'Arma di via Cornarotta, a disposizione dell'autorità giudiziaria. L'acquirente sarà segnalato quale assuntore alla Prefettura di Treviso e potrà essere multato con la multa da 400 euro fissata nel regolamento del Comune di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di cocaina alla periferia di Treviso, pusher arrestati

TrevisoToday è in caricamento