Due ventenni beccati a fumare uno spinello, multati di 400 euro

L’operazione della polizia locale di Treviso è scattata giovedì verso le 19 tra via Orioli e i giardini di Porta Altinia. Fermato anche il pusher, un 30enne del Gambia

I controlli eseguiti dalla polizia locale di Treviso

Operazione antidegrado e contro lo spaccio di droga nei pressi dei Giardini di Porta Altinia, nel centro di Treviso. Nell’ambito dei controlli effettuati dalla polizia locale sono stati fermati due ragazzi di vent’anni mentre stavano fumando cannabis: per loro è scattata la segnalazione alla Prefettura e un verbale da 400 euro per l’acquisto di stupefacenti in quanto è stata provata la cessione. Poco dopo è stato individuato lo spacciatore, identificato e denunciato all’autorità giudiziaria.

«L’operazione è scattata ieri sera verso le 19 tra via Orioli e i giardini di Porta Altinia in quanto, da qualche giorno, erano stati segnalati giovani che si appartavano -spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo- Le due pattuglie impiegate sono riuscite a individuare cinque giovani due dei quali erano intenti a fumare spinelli. I soggetti hanno cercato di disfarsene ma sono stati in ogni caso fermati. Le indagini immediate si sono subito estese al pusher che è stato trovato a poca distanza: si tratta di un 30enne cittadino del Gambia che è stato trasferito in Comando. Per lui è scattata la denuncia per spaccio di stupefacenti e la segnalazione alla Questura per il suo permesso di soggiorno».

Ad oggi sono circa una decina le sanzioni da 400 euro elevate per l’acquisto di stupefacenti, una sanzione inserita circa un anno fa nel regolamento di polizia urbana e presa come esempio anche da altri capoluoghi di provincia. In merito ai servizi antidegrado il comandante Gallo conferma come gli stessi abbiano sortito effetti positivi. «Ogni giorno ci sono controlli sia in centro storico che nei quartieri -chiude Gallo- Nella zona tra via Zorzetto e Fiumicelli nonché in via Roma, via Orioli e Quartiere Latino ci sono servizi quotidiani che stanno dando risultati positivi con l’assenza di bivacchi. Particolare attenzione viene data anche ai giardini pubblici dei quartieri dove gli agenti hanno incrementato di molto la presenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Corre in strada nuda e insanguinata: i residenti chiamano la Polizia

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento