menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacciavano hashish ai giovani trevigiani: i pusher sono tre profughi della "Serena"

Indagine del nucleo radiomobile dei carabinieri di Treviso: blitz in Riviera Santa Margherita. Denunciati tre spacciatori del Gambia, segnalati alla Prefettura gli acquirenti

TREVISO Spacciavano droga a giovani coetanei, i tre profughi fermati e identificati dai carabinieri di Treviso nella giornata di ieri: sono C.K. 20enne, D.S. 21enne e G.O. 23enne, tutti di origine gambiana e domiciliati presso la ex caserma “Serena” in attesa del riconoscimento dello staus di rifugiato.

E’ il risultato di una serie di servizi straordinari svolti dal nucleo radiomobile nelle scorse settimane in Riviera Santa Margherita e nelle vie adiacenti del capoluogo trevigiano, con lo scopo di monitorare le aree di maggiore aggregazione giovanile in questo periodo estivo.

Gli stranieri, tutti incensurati, sono stati sorpresi dai militari mentre cedevano piccole quantità di “hashish”, dell’ordine di qualche grammo, a giovani coetanei locali che la acquistavano per uso personale. In alcune occasione, le dosi venivano occultate negli indumenti intimi per eludere la vigilanza ed il controllo dei militari dell’Arma.

Ora, nei confronti dei tre giovani stranieri è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti mentre nei confronti degli acquirenti si è provveduto alla segnalazione alla Prefettura di Treviso in qualità di assuntori di sostanze stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento