rotate-mobile
Cronaca Borgo Mestre / Borgo Venezia

Spari nella notte di Natale, scontro tra clan rom in periferia: torna la paura

Un'abitazione in cui vivono alcuni componenti della famiglia Levakovic, in via Borgo Venezia, è stata bersagliata da alcuni uomini, probabilmente appartenenti al clan Levak. Indagano i carabinieri di Treviso. Ignote le motivazioni dello scontro

Alcuni spari in aria, ad interrompere il clima festoso, per intimidire, terrorizzare. E' successo nella notte di Natale nella zona di San Lazzaro, in Borgo Venezia, a pochi passi dalla tangenziale di Treviso. Un gruppetto di quattro, forse cinque persone, ha raggiunto un'abitazione in cui vivono alcuni appartenenti al clan dei Levakovic. Uno tra loro ha esploso alcuni colpi in aria; dopo le pistolettate i banditi si sono poi dileguati a bordo di una Fiat Punto bianca, facendo perdere le proprie tracce. Erano le mezzanotte e trenta circa, della notte tra il 24 ed il 25 dicembre: all'interno dell'abitazione era in corso una piccola festa per celebrare il Natale in famiglia. Sul posto sono intervenute le volanti della polizia e alcune pattuglie del nucleo radiomobile di Treviso. Sull'asfalto, a pochi passi dall'abitazione, sono stati repertati i resti di quattro proiettili. Grazie all'analisi delle telecamere di videosorveglianza della zona i carabinieri di Treviso sarebbero riusciti ad identificare alcuni degli autori della "spedizione punitiva", appartenenti al clan dei Levak. L'indagine è ancora in corso per chiarire quale siano stati i motivi che hanno portato il plotone entrato in azione nella notte di Natale ad agire.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari nella notte di Natale, scontro tra clan rom in periferia: torna la paura

TrevisoToday è in caricamento