menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una volante della polizia

Una volante della polizia

Assegno sociale non ancora arrivato, caos all'ufficio dei servizi sociali

Per questo episodio, avvenuti nel dicembre del 2014, un 40enne residente a Treviso è stato condannato stamattina a 4 mesi di reclusione

Ha scatenato un vero e proprio putiferio agli uffici dei servizi sociali di viale Vittorio Veneto a Treviso. La causa? Non c'era l'assegno bonus che era solito incassare ogni mese. Per questi fatti, avvenuti nel dicembre del 2014, un 40enne residente nel capoluogo è stato condannato stamattina a 4 mesi di reclusione. Il pubblico ministero ne aveva chiesti 6. Il 40enne si era presentato per incassare l'assegno dell'assistenza sociale ma per un disguido tecnico i soldi non erano ancora a disposizione. Ed è iniziato una buriana di insulti e urla. A fatica il personale degli uffici era riuscito a calmarlo ma poco dopo l'uomo è rientrato allo sportello, dove avrebbe colpito in faccia un altro utente che aveva cercato di farlo ragionare. «Voglio i miei soldi, dove sono i miei soldi?»: avrebbe urlato, non accettando nessuna delle spiegazioni dategli dagli operatori comunali. La gazzarra è terminata solo dopo l'arrivo di una volante della Polizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento