rotate-mobile
Cronaca Sant'Ambrogio di Fiera / Via Francesco da Milano, 7

Spray urticante in aula, studente denunciato alla Procura per i minori

Ora spetterà al magistrato decidere come procedere nei confronti del 17enne. L'istituto non lo sospenderà, credendo alla tesi dell'errore fortuito. E' stata intanto dimessa una delle cinque compagne di classe che aveva trascorso la notte in osservazione al Ca' Foncello

Sarà denunciato alla Procura per i minori di Venezia lo studente 17enne che venerdì MATTINA ha spruzzato il contenuto di una bomboletta di spray al peperoncino, di proprietà di una compagna di classe, nel laboratorio dell'istituto professionale "Turazza" di via Da Milano. I carabinieri di Treviso hanno già presentato una segnalazione al magistrato minorile che vaglierà eventuali provvedimenti nei confronti del giovane.

L'istituto, diretto da Laura Schiavon, riconduce il fatto ad un errore da parte dello studente, un equivoco, più che ad una bravata (come inizialmente era peraltro sembrato). Il giovane, senza nessun precedente, si è peraltro fin da subito pentito del suo gesto, comprendendone subito la gravità. Anche le altre versioni raccolte dagli investigatori dell'Arma andrebbero in questa direzione.

Intanto oggi è stata dimessa dall'ospedale Ca' Foncello di Treviso l'unica delle cinque ragazze che erano state accompagnate al pronto soccorso per difficoltà respiratorie provocate dallo spray urticante spruzzato in aula (la giovane sarebbe stata allergica alla sostanza). Tutte le studentesse sono state refertate con pochi giorni di prognosi e probabilmente già lunedì prossimo saranno in classe. Il "Turazza" valuterà nei prossimi giorni che tipo di provvedimento prendere nei confronti del 17enne: la direttrice aveva annunciato che non avrebbe optato, a prescindere dal risultato dell'indagine, per una sospensione ma per un "percorso rieducativo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spray urticante in aula, studente denunciato alla Procura per i minori

TrevisoToday è in caricamento