Varchi ztl e portale per le richieste d'accesso alla polizia locale: vertice con i negozianti

Sono alcuni dei punti che l'assessore Paolo Camolei affronterà mercoledì 20 luglio alle ore 13 in Sala Verde a Palazzo Rinaldi insieme a chi vive e lavora in centro

TREVISO Occhi elettronici, disciplinare e il nuovo portale che consentirà in tempo reale di inviare richieste d'accesso alla polizia locale.  Sono alcuni dei punti che l'assessore alla crescita e allo sviluppo Paolo Camolei affronterà mercoledì 20 luglio alle ore 13.00 in Sala Verde a Palazzo Rinaldi insieme ai commercianti, ai negozianti e ai professionisti che lavorano e vivono nelle nuove aree ztl.

"L'incontro, a cui saranno presenti gli uffici tecnici e la polizia locale, sarà l'occasione per esaminare insieme la disciplina di accesso alla ZTL in vista dell’installazione del nuovo sistema per la rilevazione degli accessi - dichiara l'assessore - Dopo l'aggiudicazione della gara, che crediamo potrà avvenire già a settembre, contiamo che i varchi siano installati per dicembre. Seguirà poi tutta la fase test, come richiesto anche dal Ministero per verificare che il sistema sia operativo. L'arrivo degli occhi elettronici rappresenterà anche un presidio di sicurezza in più poiché sapremo con certezza chi accede alle aree a traffico limitato e dunque anche chi transita in città".

Inoltre, la prossima settimana, l'assessore incontrerà i rappresentanti delle categorie economiche che avevano richiesto all'assessore un incontro sul tema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

  • Chiama la polizia per far multare le auto in sosta, ma alla fine a essere sanzionato è lui

Torna su
TrevisoToday è in caricamento