menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'aula di tribunale

Un'aula di tribunale

Furti in tribunale e una rapina in farmacia, 43enne condannato

Cinque anni e quattro mesi di reclusione, questa la pena emessa nei confronti di Federico Crocetti, 43enne, originario di Terni e residente a Casier

Era stato l'autore di una serie di furti tra cui quelli ai danni di tre cancellieri del tribunale di Treviso a cui aveva sottratto il portafogli e di un giudice civile, dal cui ufficio aveva portato via un telefono cellulare. Colpi messi a segno senza però sfuggire alle videocamere di sorveglianza le cui registrazioni hanno permesso di arrivare alla sua identificazione. Ma malgrado il gip avesse applicato nei suoi confronti la misura degli arresti domiciliari Federico Crocetti, 43enne originario di Terni e residente a Casier, era entrato nuovamente in azione sfruttando le ore di permesso che gli erano state concesse per poter andare a lavorare. Questa volta l'obiettivo è stata la Farmacia del Sile di via Callalta a Lanzago di Silea. E come in precedenza anche in questo caso per incastrarlo sono stati decisivi i frame delle registrazioni delle telecamere presenti sul posto.

Per quei fatti l'uomo, difeso dall'avvocato Salvatore Cianciafara del Foro di Treviso, è stato condannato in abbreviato a 5 anni e 4 mesi di reclusione. Sentenza in continuazione tra la rapina in farmacia e il furto del cellulare del giudice, mentre per aver "sfilato" i portafogli ai cancellieri del tribunale il ternano aveva già subito una condanna, sempre in abbreviato, ad un anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Conegliano dà l'addio a "Mamma Africa": morta per Covid a 50 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento