Acquisti on line, trevigiana truffata: denunciata l'autrice del raggiro

Indagine della polizia di Treviso che ha identificato una 25enne di Napoli che aveva messo in vendita su un portale web, Schpok.com, degli auricolari wireless al costo di 90 euro

L'indagine è stata eseguita dalla polizia

Aveva acquistato on line, sul sito www.schpok.com, un paio di auricolari wireless al costo di 90 euro. Dopo aver versato, attraverso un accredito postepay, il denaro pattuito alla venditrice, l'acquirente, una trevigiana di 50 anni, ha atteso, inutilmente, l'arrivo delle cuffiette. Dopo un'indagine proseguita per alcuni giorni, gli agenti delle volanti della polizia hanno identificato e denunciato per il reato di truffa l'autrice del raggiro, A.A., donna di 25 anni residente nel napoletano.

La donna si era interessata all’acquisto di un paio di auricolari wireless di una nota marca, contattando la venditrice al numero indicato sul sito. A seguito di una breve trattativa, la donna è stata convinta a versare il denaro pattuito su una postepay, senza, tuttavia, ricevere nulla e non riuscendo più a contattare la venditrice. A seguito di diversi accertamenti sulla carta postepay e sul traffico telefonico della truffatrice, si è scoperto che la donna, materiale artefice della truffa, aveva utilizzato una sim attivata a Napoli ed intestata ad un prestanome indiano di 45 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La Questura di Treviso -si legge in un comunicato- invita a fare sempre particolare attenzione quando si decide di effettuare acquisti online o “a distanza”, utilizzando i circuiti di pagamento garantiti e cercando di verificare sempre la buona fede dell’altro contraente. Nel caso in cui si abbia il sospetto di aver subito una truffa, si invitano tutti i cittadini a denunciare il fatto quanto prima alle forze dell’ordine ed a bloccare immediatamente le carte di credito eventualmente utilizzate, qualora si abbia il sospetto che possano essere utilizzate illecitamente da terzi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento