menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prima le svaligiano la casa, poi chiedono dove nasconde il denaro

Anziana di 86 anni nel mirino di due ladri-truffatori, un addetto del gas e un finto vigile di quartiere. L'episodio martedì mattina in via Monfalcone a Treviso

TREVISO Prima le svaligiano la casa fingendo un controllo del contatore del gas poi, non trovando nulla di valore, chiedono se in casa ha del denaro. Truffatori e ladri senza scrupoli quelli che nella tarda mattinata di martedì, verso le 11, hanno colpito in un'abitazione di via Monfalcone a Treviso. Vittima una 86enne che vive sola. Una preda facile. Alla sua porta si presentano due individui: un finto addetto del gas ed un altro uomo che inizialmente se ne resta in disparte. Il tecnico dice alla padrona di casa che sarebbe stata segnalata una perdita e chiede di controllare il contatore.

E' l'occasione giusta per il complice di tentare di ripulire l'abitazione ma la sua missione va a vuoto: sale al primo piano ma nella stanza da letto non c'è nulla. Quando il finto controllo del contatore termina entra in scena l'altro truffatore che racconta di essere un agente di polizia locale incaricato di monitorare il quartiere. Il finto vigile riferisce alla 86enne che aveva rinvenuto poco prima per strada un portafoto, forse frutto di un furto, e chiede se sia di sua proprietà. L'anziana riconosce l'oggetto, sale al primo piano a controllare le stanze e le trova a soqquadro. Il falso agente chiede alla donna se ha o meno altre cose di valore in casa e lei replica di nascondere del denaro, 400 euro, in cucina.

Quando il truffatore cerca di farsi indicare il nascondiglio dei soldi l'86enne, fortunatamente, capisce di essere caduta vittima di un raggiro. L'anziana mette alla porta entrambi e chiama la polizia a cui fornisce un preciso identikit di entrambi i malviventi: sui 50 anni, capelli castani tagliati corti, corporatura robusta e accento veneto. L'allerta della Questura agli anziani è sempre la stessa: non fare mai entrare estranei in casa e contattare il 113 ogni qual volta ci sia il minimo dubbio riguardo certi "visitatori" inattesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento