Cona, psicosi nella Marca: cittadini chiedono controlli sanitari ai migranti

La nota ufficiale dell’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana: "Le ispezioni per verificare gli standard igienico sanitari presso le sedi di accoglienza a Treviso (Caserma Serena) e Oderzo (Caserma Zanusso) sono eseguite esclusivamente su autorizzazione della Prefettura"

TREVISO In seguito ai fatti di Conetta riportati dalla cronaca in questi giorni, gruppi di cittadini si sono rivolti alla Direzione aziendale porgendo alcuni interrogativi sull’esecuzione di controlli igienico sanitari presso le sedi di accoglienza dei migranti. In risposta agli interrogativi posti, la Direzione dell’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana rende noto che le ispezioni per verificare gli standard igienico sanitari presso le sedi di accoglienza Treviso (Caserma Serena) e Oderzo (Caserma Zanusso) sono eseguite esclusivamente su autorizzazione della Prefettura. Il personale del Servizio di Prevenzione negli ultimi tempi ha portato a termine le ispezioni di verifica previste dal protocollo regionale di sorveglianza e profilassi concordandole con la Prefettura di Treviso. Questo, comunque, non rende possibile, procedere con verifiche a campione nelle suddette sedi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento